Google Translate la filosofia di Wittgenstein

Google Translate

Google Translate I dipendenti dell’azienda hanno una svolta nel rendere i loro servizi di traduzione più efficaci, ma in qualche modo, questa connessione chiave tra filosofia del linguaggio e intelligenza artificiale è stata a lungo sottovalutata e trascurata.

Come funziona il traduttore?

Il servizio di trduttore si basa su un algoritmo creato da dipendenti di goggle tranlsate chiamato word2vec, che crea “rappresentazioni vettoriali” per parole, il che significa essenzialmente che ogni parola è rappresentata numericamente.

Ma perchè funziona la Google Translater?

Perché le traduzioni funzionino, i programmatori devono quindi creare una “rete neurale”, una forma di apprendimento automatico, che sia addestrata a capire come queste parole si relazionano tra loro. La maggior parte delle parole ha diversi significati. La rete neurale leggerà milioni di testi, concentrandosi sulle due parole che precedono e seguono da una qualsiasi parola, in modo da essere in grado di prevedere una parola basata sulle parole che la circondano. L’intelligenza artificiale calcola le connessioni probabilistiche tra ogni parola, che formano le coordinate di uno spazio vettoriale multidimensionale impossibile da immaginare, provate voi stessi a usare il traduttore su https://translate.google.it/

  • The Ultimate Coronavirus Small Business Guide – WordPress + Strumenti per crescere online
    Rate this post A causa della pandemia di Coronavirus (COVID-19), c’è molta incertezza nel mondo, specialmente per i proprietari di piccole imprese. Molte piccole imprese sono costrette ad adattarsi e apportare cambiamenti critici solo per sopravvivere. Durante questi tempi difficili, il mondo sembra incontrollabile. Ecco perché è estremamente cruciale per noi, i proprietari di piccole […]
  • Come svuotare la cache in WordPress
    Rate this post Di recente, uno dei nostri lettori ci ha chiesto come cancellare la cache in WordPress? Il browser Web, il server di hosting e i plug-in di memorizzazione nella cache possono tutti pubblicare contenuti memorizzati nella cache, il che può rendere difficile la visualizzazione immediata delle modifiche apportate al sito Web. Svuotare la […]
  • 50 errori WordPress più comuni e come risolverli
    Rate this post Mentre WordPress è davvero facile da usare, ci sono alcuni errori comuni di WordPress che possono farti prendere dal panico. La cosa buona è che l’errore di WordPress che stai vedendo sul tuo sito è molto probabilmente segnalato e risolto da qualcuno prima di te. In LINKWARE, abbiamo scritto tutorial su come […]
  • Come imparare WordPress gratuitamente in una settimana (o meno)
    Rate this post Stai cercando di imparare WordPress e costruire un sito Web? La facilità d’uso è una delle cose migliori di WordPress che lo rende il costruttore di siti Web più famoso al mondo. L’apprendimento di WordPress non richiede molto tempo o denaro. Puoi farlo da solo, al tuo ritmo, e poi costruire su […]
  • Come creare un logo per il tuo sito Web (Guida semplice per principianti)
    Rate this post Vuoi creare un logo per il tuo sito Web? Forse non puoi permetterti un designer professionista, ma sei preoccupato che le tue capacità di progettazione grafica non siano all’altezza del compito. Il tuo logo è un componente cruciale dell’identità del tuo marchio. Volete che appaia non solo di alta qualità, ma anche […]

Ecco la parte interessante di Google Translater

Si scopre che l’algebra può essere applicata alle rappresentazioni vettoriali delle parole e produrre risultati concettualmente significativi. Hebron cita l’esempio canonico, pubblicato su Computer Science nel 2013 : “Se prendi la parola vettore che rappresenta ‘re’, meno il vettore che rappresenta ‘uomo’, più ‘donna’, atterrerai nello spazio vettoriale che rappresenta la parola tranlate ‘regina. ‘”Questo non è un colpo di fortuna; ad esempio, esiste una relazione vettoriale simile tra le rappresentazioni vettoriali di “Pechino” e “Cina”, come per “Mosca” e “Russia”, osserva Hebron.

“Parole simili atterrano in posti simili”, dice Hebron. “Le relazioni spaziali tra queste parole reggono i modi in cui pensiamo alle relazioni concettuali tra loro”.

Questa connessione è una rappresentazione della nozione di linguaggio di Wittgenstein.

In Philosophical Investigations, pubblicato postumo nel 1953, il filosofo sosteneva che non ci sono significati standard e fissi per le parole; invece, il loro significato sta nel loro uso di traduttroe. “Quando studiamo il significato, il filosofo deve” guardare e vedere “la varietà di usi a cui viene messa la parola”, osserva la spiegazione della teoria di Wittgenstein della Stanford Encyclopedia di google traslate. Ha anche sottolineato che le parole devono essere intese dalla loro “rassomiglianza di famiglia” con altre parole:

Non c’è alcun motivo per guardare, come abbiamo fatto tradizionalmente – e dogmaticamente – per uno, nucleo essenziale in cui si trova il significato di una parola e che è, quindi, comune a tutti gli usi di quella parola. Dovremmo, invece, viaggiare con gli usi della parola attraverso “una complicata rete di somiglianze che si sovrappongono e si incrociano”, osserva Stanford Encyclopedia di gogle tradduttore.

Goggle Translate mappa accuratamente le teorie di Wittgenstein

Google traslate è lontano dall’unico esempio di intelligenza artificiale che mette alla prova teorie filosofiche.
Ad esempio, Noam Chomsky ha sostenuto che certe caratteristiche del linguaggio, come la grammatica, sono biologicamente e intrinsecamente radicate nella mente; ma il pioniere dell’apprendimento profondo Yoshua Bengio ha notato che l’apprendimento profondo finora contraddice completamente queste teorie. Mentre l’apprendimento automatico è certamente utile di per sé, Hebron nota che può anche essere “case studies per nozioni filosofiche altrimenti astratte” google transalte. Dato che filosofi come George Boole e Gottlob Frege hanno prima creato il codice del computer, ha senso che i progressi nell’IA ritornerebbe continuamente alle teorie filosofiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *